Logo Circuiterie
Dal 2005 il duo LesMistonS è ribellione e suoni di un'età difficile. Citazioni cyberpunk/noise e scansonato amore per l'improvvisazione cruda.
 
Nesting Stuff

– Set quadrifonico -
Progetto sonoro che rielabora field recordings raccolti nel corso di tre anni in tre città (Berlino, Istanbul, Roma). L’improvvisazione e la manipolazione dal vivo sul materiale raccolto – che restituisce un antropocentrismo diffuso – attraverso vita comune e suoni metropolitani, rovesciando il cristallizzato equilibrio.

les mistons 2

In questo progetto:
Gianluca Natanti: microfono, laptop, editing quadrifonia
Alessandra Ballarini: strumenti auto-costruiti, laptop, acido acetilsalicilico


Ci siamo esibiti con Nesting Stuff:
-> 28/02/2015 > Nuovo cinema Palazzo (Open Act. Kaffe Matthews) – Roma (Italia)



ЯAZORBACK

– Improvvisazione e Noise Radicale -

lesmistons

Яazorback è un viaggio nella foresta dei suoni della contemporaneità. Reiterazioni di frasi ipnotiche che si accavallano rincorrendosi senza fine. Selvaggio e entropico. Un climax di attacchi sonori. Dall’ebrezza della corsa libera e portentosa, al massimo stato di potenza di sé.
Tagliente e nebbioso. Come una battaglia contro un nemico senza volto, contro le mille facce dei quotidiani collegamenti virtuali, dove più informazioni si raccolgono, più si rimane desolatamente superficiali e lontani. E allora ritornare al proprio essere selvaggio radicale disturbato e senza scopo è una possibilità necessaria. Il ciclico perdersi nella foresta e poi aprirsi all’esterno e poi, ancora, scontrarsi, combattere contro l’ipertrofia dell’informazione che domina, occupa la totalità della vita, controlla. Non chiaro, oscuro, non univoco. Selvatico e affilato come una lama, questo è Яazorback.

In questo progetto:
Gianluca Natanti: strumenti auto-costruiti elettroacustici, laptop
Alessandra Ballarini: basso elettrico, laptop


Ci siamo esibiti con Razorback:
-> 25/01/2014 > Libreria Rinascita – Roma (Italia)
-> 08/03/2014 > Bencivenga occupato - Roma (Italia)
-> 05/10/2014 > REASONANZ, Loreto (An) -> 03/10/2014
-> Brigadisco's Cave, Itri (Lt)
-> 12/12/2014 > Roma La Drona, Roma (Lt)

CRASH ROGUES

– Cyberpunk Speed Noise e Multimedia Performance -

Prenderemo a pugni il tuo cranio, dissocieremo la tua mente mentre il tuo corpo si muove in preda a una crisi di nervi ...
questo è quello che vogliamo fare con questo progetto ...
are you happy?

lsmstns crash rogues

In questo progetto:
Gianluca Natanti: sperimentazioni laptop e elettoacustiche
Alessandra Ballarini: 3D video e sperimentazioni laptop
Paolo Natanti: sperimentazioni laptop

Durata della performance: 50 min.
Ci siamo esibiti con Crash Rogues:
-> 12/01/2013 > Sede Anarchica E. Malatesta  – Roma (Italia)
-> 02/03/2013 > NOLEBOL Festival - Roma (Italia)
-> 06/04/2013 > Biblioteca Anarchica l’idea – Roma (Italia)
-> 26/05/2013 > LPM 2013 - Roma (Italia)
-> 28/03/2014 > Peyote - Istanbul (Turchia)
-> 07/06/2014 > La Cupa (100 Anni dalla Settimana Rossa) - Ancona (Italia)

The situation is desperate, anything is possible

– Ambient Noise e Multimedia Performance -
 
les mistons

L’ intenzione di questo progetto è di sperimentare i concetti-chiave della filosofia di John Cage: Indeterminatezza, Caos, Imprevedibilità, Strumenti preparati, Casualità. Nel centenario della nascita di questo genio e inventore scegliamo di interpretare il suo insegnamento proponendo una performance audio-video. La creazione è frutto del ribaltamento del concetto di silenzio come vuoto e dell’ascolto come passività. Partendo dall’uso non ortodosso degli strumenti da parte di John Cage abbiamo deciso di approciare la sua filosofia musicale in funzione del coinvolgimento profondo dell’osservatore attraverso una creazione di realtà virtuale bi e tridimensionale considerata come strumento preparato virtuale. Ciò che sta alla base di questo concetto sarà un puro esperimento casuale, vale a dire che ci siamo posti delle regole senza frenare però la sperimentazione che ha distinto Cage. Oltre allo strumento preparato Visivo abbiamo deciso di realizzare dei supporti audio separati dal nostro contesto naturale, ovvero ognuno dei componenti del gruppo ha creato una base sonora su cui sperimentare dal vivo. Ognuno di noi influirà su questi strumenti preparati apportando il proprio contributo individuale, realizzando così di volta in volta una relazione inedita tra suono preparato e improvvisazioni sonore. Per quanto riguarda il supporto visivo, si parte dal primo atto dove un mondo microscopico percorrerà il suo ciclo vitale in un tempo accelerato modificato dall’uomo ma con un ciclo vitale regolato solo dal caso e si arriverà al terzo ed ultimo atto dove il pubblico, attraverso la visione di macchie di Rorschach create e sovrapposte in maniera casuale, si troverà davanti allo specchio della psiche. L’intento dell’esperimento è portare l’osservatore di fronte alla realtà dei fatti dal microcosmo all’inconscio attraverso una visione più profonda di se stesso e di ciò che lo circonda.

In questo progetto:
Gianluca Natanti: regia e sperimentazioni elettroacustiche
Alessandra Ballarini: 3D video sperimentazioni elettroacustiche
Paolo Natanti: sperimentazioni elettroacustiche

Durata della performance: 35 min.
Ci siamo esibiti con The situation is desperate, anything is possible:

Collabora con noi


BOOKING
Roster...
Salva
logofooter
CIRCUITERIE
Collettivo artistico
multidisciplinare

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
00176 - Roma

 
social1 social2 social3
social4 social5 social6

Newsletter